..si parte!

13 Luglio 2007 8 commenti

Il tempo

11 Luglio 2007 3 commenti

Il tempo si diverte a prendermi a calci in culo. Si diverte a farmi un sacco di scherzi… Rallenta, poi accelera… Lasciandomi di sasso all’improvviso, incapace di muovermi in una o in un’altra direzione.
Il tempo vola. Il tempo non aspetta nessuno. Il tempo guarisce tutte le ferite. Tutto ciò che voglio è più tempo… È il momento di alzarmi… Il momento di crescere.
Il momento di lasciar scorrere… il tempo.

Prosegui la lettura…

Un problema di poco conto

4 Luglio 2007 Commenti chiusi


Continuo a ridere a crepapelle sotto ai baffi…
Poco più di una settimana e spiccherò il volo in quel della Sicilia.
Per la cronaca, è la primissima volta che poserò i miei piedini smaltati di rosso su quest’isola che tutti mi descrivono come bellissima.
E’ grande l’emozione: sono una che ama viaggiare, i nuovi posti mi portano sempre grande entusiasmo!
Cmq, le grasse risate arrivano dalle confortanti e tanto gradevoli notizie degli ultimi giorni: “Sicilia: emergenza acqua. Anche a Palermo interi quartieri con i rubinetti asciutti” – “Sicilia: consumi record e black out”.
Da ultimo, notizia di questa mattina: “Myair: proteste per ritardi a Catania. Passeggeri imbufaliti per lo spostamento di due voli a Palermo e per i ritardi senza che fossero avvertiti dalla compagnia aerea low cost”.
E con quale compagnia potevamo prenotare noi? Ma la Myair naturalmente!
Oggi si è scatenato l’inferno: dobbiamo partire in 6 e ci siamo scritti per ore e ore email di panico assoluto! Dobbiamo fare una doccia unica per coppia in modo da risparmiare acqua (e questa a mio avviso è la soluzione più eccitante), dovremo munirci di candele profumate per cenare romanticamente tutte le sere a lume di candela….ognuno di noi ne ha sparata una diversa: che vacanza si preannuncia!
E che dire d’altro, se ci catapulteranno a Catania invece che a Palemmmmo, beh…avremo modo di visitare qualche città in più, che non era in programma, con luuunghe e divertenti passeggiate sotto i 40 gradi siciliani!
Io la butto sul ridere, perchè che altro rimane da fare?????
Aspettiamo tutti la breve vacanza da mesi.
Ci troviamo apposta per discutere e programmare ogni singolo minuto che avremo a disposizione davvero da mesi.
Facciamo il conto alla rovescia, ogni giorno che passa è una tacca in più e uno sbuffo lavorativo in meno!
Bah…sarà che a me interessa solamente e per davvero la compagnia, il mare e la vacanza…poi se rimarremo ogni sera a sparare le nostre consuete cazzate al buio poco importa! Se dovremo lavarci con l’acqua del mare poco importa, tanto si sa..il mare della Sicilia è pulito! Mica vado ad affondare le mie chiappe nella latrina eh ;) )))
E poi, come avevo già scritto tempo fa, il mio unico pensiero nei riguardi di questa vacanza è molto più superficiale e stupido!
Volete mettere, per una donna, quanto possa essere più traumatica e preoccupante la prova costume ed il paragone delle proprie nudità con quelle dell’altra donna prorompente della compagnia che tanto sta ci sulle pere e che tanto piace a LUI, piuttosto che un banale ed ordinario problema ambientale???

..la vita..

3 Luglio 2007 8 commenti


Nell’ultimo anno ho pianto moltissimo: per dolore, per rabbia, per sfogo, per gioia…Ma vedere piangere qualcuno a cui tengo davvero mi lascia molto più sconvolta.
E’ qualcosa che prende lo stomaco, la sensazione che si prova è in assoluto l’impotenza.
O almeno, questo succede a me.
Quanto male fa realizzare che non si può alleviare il dolore dell’altra persona? E quanto ci si sente inutili!
Questa sensazione non la provavo da tempo.
Era da tempo che non vedevo piangere qualcuno al di fuori di me stessa.
Gli si sono bagnati gli occhi, le lacrime scendevano lente lungo il viso, e la voce gli usciva così strozzata dalla gola da farmi venire un nodo enorme allo stomaco.
Io ci sono! Volevo urlarglielo. Sono qui! Abbracciami!
Ti stringo, ti stringo forte…sono qui! Ci sono davvero!
Questa notte non ho dormito molto. Ho pensato tanto, ho pensato alla vita.
Quando sei piccolo tutto è facile, poi man mano che cresci arrivano i primi ostacoli, i primi pensieri, le prime paure…Poi le responsabilità…
Ed ora, a 30 anni, la consapevolezza di cosa è realmente la vita si è prepotentemente materializzata in me…sofferenza.
E’ una continua lotta alla sopravvivenza. La morte è presente in ogni giorno, gioia e dolore si alternano in maniera precipitosa, scioccando e malmenando la mente, il cuore, il fisico di ognuno di noi. Ci vuole coraggio, ce ne vuole davvero tanto.
Guardo i miei e li vedo invecchiare. Mai però sarò pronta ad affrontare la loro imminente vecchiaia o, ancor meno, la loro perdita.
Non sarò mai preparata ai dolori che la vita mi darà, non si impara mai.
Non sono triste, non sono angosciata.
Semplicemente, ogni tanto, rifletto sul significato che ha l’essere qui, mi chiedo cosa sarà di me e delle persone che ho accanto.
Io che pianifico tutto, io che voglio avere sempre tutto sotto controllo, vorrei sapere già come sarà la mia vita. Invece la mia strada sarà sicuramente in salita, ma non ho idea di che mezzo userò per percorrerla, nè se troverò bufere di neve o un sole caldo pronto a scaldarmi dal gelo…purtroppo non lo so. Non ora almeno.

La passione

29 Giugno 2007 5 commenti

Mi sono ritrovata a riflettere sui cambiamenti emotivi che si sono verificati in me nelle ultime settimane.
Onestamente, nel riviverli anche solo leggendo tutti i post che ho scritto, mi sono resa conto di quanto io sia instabile emotivamente.
Sono contenta di come sono adesso, anche se ho quasi il sentore che presto tutto tornerà ad essere proprio come era.
L’alone di malinconia, la paura di perderlo, le fobie sembrano scomparse nel nulla. Ma, ripeto, non credo definitivamente.
In realtà io so bene perchè e quali siano gli avvenimenti per cui ciò è successo.
Sono arrivata quindi ad una conclusione: tutto questo ripercorrere i miei vari stati d’animo mi ha fatto capire in modo conscio che mi ci vuole passione. Molto semplicemente.
E’ della passione che sentivo la mancanza, è lei che mi fa sentire viva, che riesce a farmi sorridere alla vita.
Io vivo di passione.
L’ho sempre saputo, ma non mi sono resa conto che il nocciolo di tutto fosse proprio questo se non dopo gli avvenimenti degli ultimi giorni.
Gli avvenimenti ed i pensieri, degli ultimi giorni.
Provo anche un po’ di fastidio…
Ossia, mi spiego.
E’ da un po’ che giro per i blog, mi piace leggere le emozioni altrui, le avventure, i sogni, le paure.
E non per una sorta di godimento o per impicciarmi, ma è semplicemente perchè amo le persone profonde e, appunto, appassionate.
Come me.
E’ stata una scoperta: è pieno il mondo di persone appassionate!
Questo ha suscitato in me molta curiosità, e mi ha portato a riflettere.
Ho collegato il tutto, tutto ciò che ho vissuto ultimamente, tutto ciò che mi è successo.
Passione, amore, sesso.
Voglio vivere l’amore con passione, voglio vivere la passione dentro al sesso.
Voglio che la persona accanto a me viva di questo proprio come faccio io.
E’ questo che mi manca: io non la vivo più la sua passione, non la sento in lui. Forse in realtà non sono più capace di farlo a causa del nostro trascorso doloroso che mi ha ferita troppo e condizionata, oppure realmente la colpa è sua.
Non so dove stia il vero in tutto questo, non so se sono io che non la vedo o se è realmente lui ad essersi spento.
Comunque vorrei che il mio uomo fosse così, perchè ce ne sono tanti di uomini così ed il mio non lo è più…ecco il fastidio.
Ho bisogno di vederlo tremare, sussultare, ho bisogno di sentire in lui il fuoco. Ne avevo già scritto in un post di questa mia ossessione e necessità. Ma a me manca questo.
E quando leggo i blog di uomini che palpitano per la propria lei, che desiderano ardono o comunque che scrivono parole appassionate e bellissime per la propria donna, beh io sento che è proprio questo che voglio e che mi manca ogni giorno di più.
Perchè io sono così e ho bisogno, soprattutto in questo periodo, di avere accanto qualcuno che riesca a farmi sentire preziosa ed unica.
Bene, ora che ho messo a fuoco la situazione mi sorge spontanea una domanda: e quindi?
Cosa faccio? Ardo di passione solitaria? Continuo a vivere di umori altalenanti? O di sogni altrui? Mi vivo una vita parallela? Accetto la mia per quella che è?
Mi sento un po’ confusa nonostante la situazione così chiara.
E’ tutto in confusione. Lo sono anche io, io che soffro del suo tradimento, io che mi faccio annientare dal ricordo delle sue bugie, e poi…..
Sono confusa.

..non si può avere tutto..

29 Giugno 2007 3 commenti


“Che fisichino che hai…”

“Ino ino: non ho tette!”

“Sì, ma compensi molto bene in un?altra parte del corpo. Non si può avere tutto…”

Sorrido…

…non si può mica avere tutto…….

Non lo so perchè.

28 Giugno 2007 1 commento

Il suo profumo, a tratti, mi esplode addosso.
Ogni volta che succede lo stomaco mi si contrae. Fortissimo.
Io vorrei che risuccedesse.
Non so perchè.
Non so perchè.
Ho addosso l’euforia di una 20enne oggi, la passione di una donna e la gioia per il vissuto.
Stasera questo profumo sparirà, ma lo stomaco non smetterà di contrarsi ancora per qualche giorno…e poi più il nulla.
Come mesi fa.
Sperando poi che risucceda.
E davvero, in realtà, non so perchè.

..ahahahahahahahah!

28 Giugno 2007 2 commenti


ahahahahahahh! ahahahahaah!
E’ dal mio risveglio che ho stampato addosso un sorrisino molestatore! Sorrido a tutti…oggi ho perfino ricambiato con soddisfazione il saluto a 80mila denti del poliziotto che c’è sotto l’ufficio.
Che simpatia! Oggi sprizzo gioia da tutti i pori!
So che è stupido, lo so lo so lo so lo so.
Non è stupido sorridere al mondo, alla vita, alla gente, soprattutto a me stessa! No no, questo è a dir poco meraviglioso!
E decisamente stupido il motivo per cui oggi sono così dannatamente euforica!
Una persona, a cui tra l’altro non tengo in modo particolare ma per cui nutro una sorta di attrazione strana (non prettamente fisica, sia chiaro!), mi ha fatto un complimento che per me significa molto.
E’ paradossale come cambia la visione delle cose dal momento in cui risulta chiaro, perchè detto semplicemente a parole, il pensiero di un’altra persona che ci tocca sul vivo…paradossale sì, perchè è alquanto banale e decisamente poco intelligente dipendere, diciamo così, dal giudizio altrui…
L’ho sempre considerata una cosa sciocca ma da sempre in realtà lo faccio!ahahahahaahahaahahah!
Sto ancora ridendo….mi auguro una splendida giornata!
Chissà che questo periodo sia l’inizio della mia rinascita mentale!

La paura che…

27 Giugno 2007 Commenti chiusi


Mentirai ai miei occhi
Sbaglierai se mi tocchi
Non puoi dimenticarla
Una bugia quando parla
E sbaglierà le parole
ma ti dirà ciò che vuole

Ognuno ha i suoi limiti
I tuoi li ho capiti bene
E visto che ho capito
Mi verserò da bere
Di notte quando il cielo brilla
Ma non c’ è luce né una stella

Ricorderò
La paura che
Che bagnava i miei occhi
Ma dimenticarti
Non era possibile e
Ricorderai
La paura che
Ho sperato provassi
Provandola io
Che tutto veloce nasca
E veloce finisca

La lacerante distanza
Tra fiducia e illudersi
È una porta aperta
E una che non sa chiudersi
E sbaglierà le parole
Ma ti dirà ciò che vuole
C’ è differenza tra amare
Ed ogni sua dipendenza
“ti chiamo se posso” o
o “non riesco a fare senza”
soffrendo di un amore raro
che più lo vivo e meno imparo

Ricorderò
La paura che
Che bagnava i miei occhi
Ma dimenticarti
Non era possibile e
Ricorderai
La paura che
Ho sperato provassi
Provandola io
Che tutto veloce nasca
E veloce finisca

E resterà com’ è
Dirselo adesso e farlo lo stesso
Però dopo niente cambierà
E resterà com’ è
Dirselo ora poi dopo ancora
Dimenticando ti amerò
E ogni tuo abbraccio sarà un dono
Anche se in fondo sarò solo
Senza volerlo
Senza saperlo
Però dopo niente cambierà
E resterà com’ è

Mentirai ai miei occhi
Sbaglierai se mi tocchi…

Universo maschile…du du du!

27 Giugno 2007 8 commenti


…lo dicevo io che oggi mi sento molto du du du!
Ho letto un post che parla (tanto per cambiare…ho incentrato tutto il mio blog sulla questione tradimento!!!!) di quanto gli uomini tradiscano…ho ovviamente risposto in modo ironico dicendo che tanto nella prossima vita io rinascerò uomo!
Una stupidata del genere mi ha aperto la voragine mentale solita…cioè il mio cervello ha iniziato a saltellare da un pensiero all’altro a raffica.
E sono donna, e sono bionda…quindi è normale che il mio cervello pensi solo a cazzate colossali!!!! ;)
Bene, dicevo, rinasco uomo.
Se rinasco uomo sarò un maiale per forza, e siccome in questa vita io sono donna, so benissimo come si comportano gli uomini con le donne.
Per esempio, proprio pochi minuti fa ho ricevuto una telefonata di un uomo che ho dovuto contattare due o tre volte negli ultimi giorni per motivi di lavoro, e questo ha iniziato a tacchinarmi giusto per il gusto di farlo.
“Ma che bella voce…”, “ma quanti anni hai?”, “ma sei fidanzata?” e via dicendo. Se non fossi fatta come sono fatta potrei tradire il mio uomo quando voglio.
Quindi, tornando all’origine del discorso, se rinasco uomo farò per forza il tacchino con qualunque donna abbia un bel fondoschiena, una 4 di seno o semplicemente una bella voce arrapante. Ma se rinasco uomo avrò pure una donna, e questa farà la cretina con ogni uomo che inevitabilmente la tacchinerà?
Perchè diciamocelo, al giorno d’oggi le donne sono tutte un po’ puttane…!
Ok. Detto questo, dovrò rinascere sì uomo, ma anche bello stronzo e ben sicuro di se stesso, altrimenti mi ci perdo via dietro alla mia donna!
Non riesco proprio ad immaginarmi uomo, voglio essere uomo col cervello da uomo, ma io non so fino a che punto arriva un cervello maschile…esistono solo tette culi cosce e sesso?
Cioè, che problemi ha un uomo normale?
Un uomo nella media intendo…non parlo di quelli dolci che si emozionano… parlo dell’uomo più comune, quello più gettonato, quello che è simpatico ed esilarante, che con una battuta detta tanto per dire suscita interesse…
Ecco, da una cagata colossale sono riuscita a intrippare tutto quel poco di cervello che ancora funziona, e sono pure riuscita a tornare come sempre sull’argomento gelosia, tradimento e via discorrendo.
Penso pure alla tristissima visione che ho dell’universo maschile e dell’universo femminile: sono pochi gli esemplari che si salvano!
E menomale, appunto lo dicevo, che oggi mi sento molto du du du… altrimenti la paranoia pure oggi era assicurata!!!!